LA CLASSIFICA DEI PIU’ RICCHI D’ITALIA

 

Come ogni anno “Milano Finanza” ha fornito la lista dei “paperoni” del nostro paese: gli uomini più ricchi e le loro famiglie.

Nelle prime 10 posizioni troviamo molti illustri sconosciuti, che poi tanto sconosciuti non sono, e solo 3 prevedibili ricconi come Benetton, Berlusconi e Moratti, il presidente dell’Inter.

Un punto hanno comunque tutti in comune i ricconi: un decremento del proprio patrimonio che va dal 64 al 4%. Comunque dovrebbero farcela ad arrivare a fine mese.

 

1) ROCCA Gianfelice

Patrimonio 2008:

5,284 miliardi di euro (-50,4%)

I fratelli Rocca sono i figli di Roberto e nipoti di Agostino, colui che per circa un decennio è stato ai vertici dell’IRI di Romano Prodi. L’IRI,. creato da Mussolini con  l’intento nobile di far fronte alla crisi del 1929, sappiamo poi come è andato a finire. Migliaia di miliardi di vecchie lire dello Stato concesse ad imprese con criteri inspiegabili; parcelle di 50 milioni di lire pagate ad avvocati neo laureati; un buco di migliaia di miliardi creato nella finanza statale italiana;  statalizzazione di molte imprese come Rai, Alitalia, FS, Enel, ecc. Pare che i discendenti di Rocca debbano invece la loro fortuna, all’opera contraria, cioè alla dismissione delle partecipazioni statali. Ciò che è difficile capire è come possa accostarsi la ricchezza personale agli incarichi statali.

Hanno anche partecipazioni in Tenaris, RCS quotidiani, Sirti, Fastweb, ecc.

 

2) DEL VECCHIO Leonardo

Patrimonio 2008:

5,014 miliardi di euro (-39%)

Luxotica;Unicredit, Generali, ecc.

 

 

3) BENETTON Luciano

Patrimonio 2008:

3,940 miliardi di euro (-51,4%)

I quattro fratelli Benetton, i creatori dei bellissimi maglioni, sono capeggiati da Luciano.

A loro appartiene anche la scuderia di Formula 1 “Benetton”, guidata da Briatore, che ingaggiando Shumacher vinse due campionati mondiali consecutivi.

Iniziarono la loro fortuna acquistando dall’IRI  Autostrade e SME. Fecero qualche capitombolo con Telecom. Hanno partecipazioni anche in Mediobanca, RCS Media, ecc.

 

4) ZALESKI Romani

Patrimonio 2008:

3,453 miliardi di euro (-57%)

Edison, Generali, Banca Lombarda, ecc.

 

 

5) BERLUSCONI Silvio

Patrimonio 2008:

3,048 miliardi di euro (-43%)

Non ha bisogno di presentazioni: Mediaset, Mediolanum, Mondatori, Milan, ecc.

 

6) DRAGO Marco

Patrimonio 2008:

2,548 miliardi di euro (-38%)

De Agostani, Lottomatica, Generali

 

 

 

7) MORATTI Massimo

Patrimonio 2008:

1,519 miliardi di euro (-37%)

Saras, Pirelli, Inter, Telecom, ecc.

 

8) CALTAGIRONE Francesco Gaetano

Patrimonio 2008:

1,132 miliardi di euro (-45%)

Il suocero di Pierfancesco Casini è presente in Monte dei Pasci, Acea, Il Messaggero, Il Mattino, ecc.

 

9) GAVIO Marcellino

Patrimonio 2008:

1,121 miliardi di euro (-57%)

Autostrade Milano-Torino, Mediobanca, ecc.

 

10) BUZZI Sandro

Patrimonio 2008:

1,059 miliardi di euro (-37%)

Buzzi Unicum Spa, Juventus, Popolare di Verona, ecc.

 

11) MARAMOTTI Luigi

Patrimonio 2008:

1,049 miliardi di euro (-64%)

Max Mara, Unicredit, ecc.

 

12) DORIS Ennio

Patrimonio 2008:

0,806 miliardi di euro (-44%)

Mediolanum, Safilo, ecc.